Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione "Approfondisci"

REGOLAMENTO GENERALE DEL CIRCUITO INTERNAZIONALE D'ABRUZZO

 

  • Art.1

Il CIRCUITO INTERNAZIONALE D’ABRUZZO, è di proprietà della D. & G. S.r.l. con sede in Ortona alla C.da Villa Torre n.2 (P.Iva/C.f.: 02236030694 – Reg. Imp. CH02236030694 – R.E.A. 162847) ed è gestita da essa o da eventuale soc. autorizzata dalla medesima.

 

  • Art.2

Il presente regolamento disciplina l'ingresso all'Autodromo e l'uso dei relativi impianti da parte di terzi.
Ogni disposizione (tariffe, orari, ecc.) emessa dalla Direzione ed esposta nell'apposita bacheca presso gli uffici della Direzione dell'Autodromo è parte integrante del presente regolamento ed i trasgressori sono passibili di penalità, fatto salvo il loro eventuale deferimento all'autorità Giudiziaria e riservata alla D.& G. S.r.l. ogni miglior tutela di legge.

 

  • Art.3

L'ingresso del pubblico e degli utenti della pista sono soggetti all'osservanza delle prescrizioni, delle modalità e degli orari stabiliti insindacabilmente dalla Direzione ovvero nel caso di manifestazioni, dai programmi e dai regolamenti particolari delle stesse, ed, inoltre, al pagamento delle relative tariffe.

 

  • Art.4

Le persone ed i veicoli e/o motoveicoli ammessi nell'area dell'Autodromo sono tenuti ad uniformarsi alle disposizioni impartite dal personale dell'Autodromo, a rispettare le norme relative alla circolazione stradale (vd. Codice della Strada) ed ad osservare i divieti vigenti nell'area dell'Autodromo.

In particolare:

non sono ammessi all’interno dell’area del circuito ragazzi di età inferiore ad anni 14 (quattordici) non accompagnati;

è interdetto l'accesso ai veicoli e/o motoveicoli sprovvisti dei necessari contrassegni all’uopo rilasciati dalla Direzione o dagli organizzatori di eventuali manifestazioni;

è ugualmente interdetto l'ingresso a particolari aree interne (box, parterre, zona stampa, ecc.) all'autodromo per le quali sia previsto il rilascio di specifici pass d'accesso a chiunque ne sia sprovvisto;

è vietato introdurre animali di qualsiasi tipo o taglia all’interno della pista.

 

  • Art.5

La pista e gli impianti dell'Autodromo possono essere concessi in uso per lo svolgimento di manifestazioni di natura varia (sportive, tecniche, di spettacolo, ecc.) oppure per prove sportive, tecniche o di altro genere. La concessione della struttura può essere negata dalla Direzione, a suo insindacabile giudizio e senza l'obbligo di fornire giustificazioni specifiche.

 

  • Art.6

L'uso della pista e degli impianti possono svolgersi in esclusiva oppure senza esclusiva, come di seguito specificato:

l'uso della pista in esclusiva può avere durata variabile e può essere concesso con o senza servizi vari all'interno dell'Autodromo, applicando le relative tariffe concordate con la Direzione. L'esclusiva è attribuita a richiesta oppure a giudizio della Direzione secondo il tipo dei veicoli e/o motoveicoli e dell'utilizzazione della pista. (Nel caso di manifestazioni auto-motociclistiche l'esclusiva è obbligatoria, richiedendo alla D. & G. S.r.l. le relative tariffe concordate). Per prove, manifestazioni ed altre utilizzazioni si applicano tutte le norme del presente regolamento.

Inoltre l'impegno della pista, a seguito di sottoscrizione del contratto in esclusiva, si perfeziona dietro versamento alla D. & G. S.r.l., di un acconto a titolo di caparra pari al 30%, comprensivo di i.v.a., dell'importo complessivo del noleggio e dei servizi stabilito per la durata dell'impiego. La mancata utilizzazione da parte dell'utente non da diritto alla restituzione della medesima caparra salvo preavviso di almeno giorni 10 (dieci) lavorativi. Anche in caso di utilizzazione parziale da parte dell'utente, spetta alla D. & G. S.r.l. l'importo complessivo per il noleggio e per i servizi contrattuali anche se parzialmente utilizzati. La mancata o parziale utilizzazione per cause di forza maggiore indipendenti da fatto o volontà dell'utente, riconosciute tali dalla D. & G. S.r.l., sarà dovuto l'importo complessivo concordato per il noleggio e per i servizi. Resta escluso, nei casi sopra riportati, qualsiasi indennizzo in favore dell'utente. Resta inteso che il saldo per il noleggio della pista e dei servizi vari dovrà avvenire entro giorni 10 (dieci) lavorativi prima dell’evento, pena la risoluzione per inadempimento del contratto di noleggio ed il relativo disimpegno della pista, inoltre l’acconto versato a titolo di caparra verrà trattenuta dalla D. & G. S.r.l. a titolo di risarcimento danni per inadempimento.

Nel caso di uso della pista senza esclusiva vengono ammessi veicoli e/o motoveicoli di uno o più utenti con limitazioni relative al numero, tipo e categorie dei mezzi a giudizio insindacabile della Direzione;

Possono, anche svolgersi prove libere e circolazione turistica.

L'uso della pista è in ogni caso subordinato al pagamento anticipato del noleggio secondo il tariffario, nonché al rispetto degli orari relativi ai turni di prove libere (anche in riferimento alle modalità di ingresso in pista con un numero elevato di veicoli e motoveicoli) ed agli orari di apertura e chiusura del circuito esposti presso gli uffici della Direzione. L’utente che abbia effettuato il pagamento del noleggio ha diritto di utilizzare la pista, secondo quanto stabilito dal presente regolamento, previo ritiro del pass, strettamente personale e incedibile. Per quanto riguarda le modalità di conservazione ed esibizione del pass limitatamente ai turni di prove libere per l’intera giornata, esso sarà applicato sul mezzo che viene utilizzato per le prove, sul quale all’ingresso in pista verrà segnato il numero del sigillo identificativo attribuito. Il sigillo viene applicato nella cerniera della tuta o sul veicolo in modo ben visibile, da un incaricato della D. & G. S.r.l. al controllo all’ingresso pista. Qualora per qualunque motivo l’adesivo o il sigillo vengano rimossi, l’utente decade da ogni diritto di prendere parte alla giornata di prove e di utilizzare la pista dell’autodromo e nessun rimborso gli sarà riconosciuto.

 

  • Art.7

Norme generali per l'uso della pista e degli impianti:


L'entrata di qualsiasi veicolo e/o motoveicolo in pista è subordinata alla firma, da parte del conducente, della dichiarazione di scarico di responsabilità e assunzione di rischio ed al rilascio di una fotocopia del documento di identità e può avvenire solo dopo aver ricevuto dal responsabile addetto il permesso di ingresso in pista.

L'ingresso ai box è consentito esclusivamente ai conducenti, ai meccanici ed a chi espressamente autorizzato dalla Direzione.
L'ingresso e/o la sosta, anche con strutture mobili, nella zona paddock è subordinato alle prescrizioni ed autorizzazioni rilasciate dalla Direzione.

Tutti i conducenti dovranno aver compiuto la maggiore età alla data delle prove. Nel caso di minorenni, essere accompagnati da chi esercita la potestà genitoriale.

I conducenti dovranno essere in possesso di patente di guida o licenza FMI, FIM, FIA, CSAI e FIK in corso di validità;

I conducenti motociclisti hanno l'obbligo di entrare in pista muniti di casco protettivo omologato, tuta in pelle, guanti e stivaletti idonei.

I conducenti automobilistici hanno l'obbligo di entrare in pista muniti di casco protettivo omologato e di cinture di sicurezza allacciate.

Per i veicoli ed i motoveicoli da competizione si applicano le prescrizioni dei rispettivi regolamenti sportivi nazionali in vigore circa l'abbigliamento e le cinture di sicurezza, nonché l'installazione dei sistemi di recupero dei liquidi per tutti i veicoli e motoveicoli e slide/sottopedane per i motocicli.

E’ assolutamente vietato effettuare videoriprese e foto con videocamere e/o fotocamere installati su veicoli e/o motoveicoli utilizzati all’interno della pista.

E’ assolutamente vietato installare videocamere e/o fotocamere su veicoli e motoveicoli utilizzati all’interno della pista.

E’ assolutamente vietato effettuare videoriprese e foto con telefonini dall’interno dei veicoli e/o sui motoveicoli utilizzati all’interno della pista.

Il numero dei veicoli e/o motoveicoli che potranno circolare contemporaneamente in pista sarà stabilito di volta in volta dalla Direzione.

Nelle giornate di prove libere per tutti i mezzi il numero minimo per formare il turno è di 5 unità per categoria. Per un buon susseguirsi delle categorie il numero di turni massimo è pari a tre, la discrezionalità del responsabile di pista può variare i numeri per un ideale andamento.

Su ogni veicolo da competizione è ammesso solo il conducente salvo diversa disposizione della Direzione previo parere del responsabile di pista; sui motoveicoli è ammesso il solo conducente. In caso di veicoli e/o motoveicoli omologati è ammesso solo il conducente, salvo diversa disposizione della Direzione previo parere del responsabile di pista; negli altri casi è stabilito dalla Direzione.

Ciascun conducente è tenuto ad osservare in pista un comportamento corretto, leale e responsabile nei confronti degli altri conducenti e del personale addetto.

Ciascun conducente è tenuto a verificare che il veicolo e/o motoveicolo che intende usare sia perfettamente idoneo alla prova da effettuare, assumendosi al riguardo ogni responsabilità per gli eventuali incidenti e per i conseguenti danni che derivassero alla propria persona o alle proprie cose ovvero a terzi e alle cose di terzi, compresi i piloti e le persone eventualmente trasportate, gli accompagnatori, meccanici, ecc..., nonché alle strutture dell'Autodromo, sollevando la D. & G. S.r.l. e il personale addetto da ogni gravame.

E' tassativamente vietato invertire la marcia o girare in senso contrario a quello previsto (senso orario).
E' vietato fermarsi sulla pista e che in caso di arresto forzoso il veicolo e/o motoveicolo dovrà essere spinto sulle fasce laterali o a lato della pista e fuori dalle traiettorie di altri eventuali utenti. Il conducente è tenuto ad agevolare lo spostamento del mezzo coadiuvando i commissari di percorso o, qualora sia impossibilitato, a segnalare subito l’ostacolo.

Qualora un conducente noti un ostacolo di qualsiasi natura o verifichi che le condizioni della pista non sono idonee alla prova che sta effettuando, è tenuto ad avvertire immediatamente il più vicino addetto alla sicurezza e soccorso, qualora questi ultimi non ricevano nessuna segnalazione, il conducente tacitamente ne approva il perfetto stato.

E' vietato effettuare rifornimenti o riparazioni all'interno della pista ed è, ugualmente, tassativamente vietato attraversare la pista sia a piedi che con il veicolo e/o motoveicolo (anche per gli accompagnatori, i meccanici ecc.) se non nei momenti consentiti e appositamente regolamentati.

Sono vietate gare e/o scommesse tra gli utenti della pista di ogni tipo.

Qualora un conducente noti un incidente di qualsiasi natura è tenuto a darne immediato avviso al personale addetto.
I conducenti sono tenuti a rientrare ai box a velocità ridotta e comunque a velocità non superiore a 30 Km/h, segnalando l'ingresso ai conducenti che li seguono.

Il responsabile di pista può, venendo meno le condizioni di regolarità e sicurezza, sospendere il turno di prove.
Il responsabile di pista può, a suo insindacabile giudizio, rifiutare l'ingresso in pista od ordinare il rientro immediato ai box a qualunque conducente possa creare turbativa o pericolo per sé e per gli altri utenti della pista.

E’ assolutamente vietato scendere dal mezzo e camminare sulla pista.

E’ assolutamente vietato entrare in pista con biciclette, motorini, etc., durante la pausa pranzo e comunque in qualsiasi altro momento della giornata senza autorizzazione.

E’ altresì vietato l’accesso in pista alle persone al seguito del mezzo, oltre a quelle eventualmente trasportate ed espressamente autorizzare.

E’ severamente vietato lasciare nei box e nel paddock materiale vario, come gomme, batterie, lattine, rifiuti pericolosi,
ect., restando in ogni caso esclusa ogni responsabilità connessa e/o conseguente di D.&G. S.r.l. al riguardo.

E' assolutamente vietato provare auto, moto e altri tipi di veicoli e/o effettuare qualsiasi genere di acrobazia nell'area paddock, nei box e nella corsia dei box, restando inteso che nei box è obbligatorio procedere a passo d’uomo e che nel paddock sono in vigore le norme di comportamento di cui agli artt. 140 e 193 del Decreto Legislativo 30 aprile 1992 n. 285 (c.d. Codice della Strada), salvo diversa disposizione della Direzione.

In pista è severamente vietato effettuare qualsiasi genere di acrobazia con il proprio mezzo che possa creare pericolo per se stessi e per gli altri partecipanti alle prove. I trasgressori saranno immediatamente invitati al rientro ai box e successivamente potrà essere loro interdetta la partecipazione a turni successivi e più in generale, l’utilizzo della pista dell’autodromo.

E’ tassativamente vietato acquistare da terzi i tagliandi per effettuare la prova, senza il preventivo controllo ed autorizzazione di D. & G. S.r.l.. In caso di inosservanza di questa norma, se non si ottenesse l’autorizzazione per effettuare la prova, nessun rimborso è dovuto.

Il conducente è tenuto a comunicare ogni cambio relativo ai dati personali, rinnovo patente o licenza, cambio di veicolo e/o motoveicolo, prima di effettuare prove libere.

 

  • Art.8

Livello rumorosita' veicoli e/o motoveicoli e loro misurazione.

Tutti i veicoli e/o motoveicoli utilizzati in pista non dovranno superare il livello di rumorosità pari a 94db con la tolleranza di + 2 db ed all’occorrenza dovranno montare obbligatoriamente il DB Killer, salvo diversa disposizione della Direzione del Circuito.

I veicoli e/o motoveicoli che risultassero troppo rumorosi (anche con DB killer) verranno fermati e sottoposti a verifica fonometrica con la seguente metodologia:

Motore a 3/4 del regime di giri massimi. Fonometro a 50 cm dallo scarico con angolo laterale di 45°.
I veicoli e/o motoveicoli che superassero i limiti indicati verranno fermati e allontanati dal circuito senza alcun rimborso.

 

  • Art.9

La D. & G. S.r.l. non garantisce, se non preventivamente richieste, in occasione delle prove libere la presenza dei servizi di assistenza medica, di antincendio, di segnalazione a mezzo bandiere (qualora quest'ultime siano presenti hanno i seguenti significati: Bandiera gialla: rallentare, pericolo - Bandiera rossa: arresto immediato ed assoluto di tutti i conduttori – Bandiera verde: viene esposta ad inizio prove o dopo la bandiera gialla ad indicare che la pista è tornata libera - Bandiera a scacchi: arresto per fine turno di prove).

 

  • Art.10

A suo in sindacabile giudizio la D. & G. S.r.l. può fermare o sospendere le prove in corso. In tal caso, l’utente non avrà diritto né al rimborso del corrispettivo versato, né ad indenizzi/risarcimenti di sorta. In caso di interruzione del turno di prove, il tempo non verrà recuperato e nessun rimborso sarà dovuto.

 

  • Art.11

Le autorizzazioni per entrare in pista per effettuare la prova possono essere utilizzate esclusivamente da chi ne ha fatto richiesta e le ha ottenute e non sono cedibili a terzi senza l’autorizzazione di D. & G. S.r.l. restando inteso che, in caso di eventuale violazione del divieto di cui al presente articolo, il cedente sarà pienamente ed esclusivamente responsabile di eventuali danni provocati, direttamente e/o indirettamente, a persone e/o cose, nessuna esclusa, sia nell’Impianto che nelle aree e strutture accessorie dal cessionario, nonché di eventuali danni fisici che quest’ultimo dovesse subire circolando all’interno dell’impianto, manlevando sin d’ora la D. & G. S.r.l. da ogni e qualsivoglia pretesa, azione, diritto a/o ragione di terzi e/o del cessionario dipendente o comunque connessa all’illegittimo utilizzo dell’impianto da parte di quest’ultimo. Resta inteso che tale disposizione si applica anche in caso di mancata comunicazione a D. & G. S.r.l. dell’eventuale smarrimento del pass da parte del legittimo proprietario.

 

  • Art.12

La violazione, anche parziale, di quanto sopra riportato può, eventualmente, comportare a carico dei trasgressori l'immediato allontanamento dall'impianto "Circuito Internazionale D’Abruzzo", fatta salva la possibilità da parte della D. & G. S.r.l. di ogni ulteriore azione legale nei confronti degli stessi.

 

  • Art.13

La Direzione della D. & G. S.r.l. si riserva di aggiornare il presente regolamento, così come di apportarvi modifiche senza alcun preavviso. L'esposizione del regolamento presso la Direzione dell'Autodromo attribuisce immediata efficacia a quanto in esso riportato.

 

INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI


Ai sensi e per gli effetti del D.Lgs. 30 Giugno 2003, n. 196 (“Codice in materia di protezione dei dati personali”) La informiamo che:


Finalità del trattamento, i dati personali da Lei volontariamente messi a disposizione di D&G S.r.l. (di seguito, anche,“la Società”) verranno utilizzati:


(I)   per la gestione della Sua iscrizione e della Sua partecipazione agli Eventi del Circuito Internazionale d’Abruzzo (di seguito, per brevità, anche l' "Evento");
(II)  per conferirLe l’autorizzazione all’accesso alla Pista denominata Circuito Internazionale d’Abruzzo,
(III) per la gestione del Suo accesso e della Sua permanenza presso la Pista denominata Circuito Internazionale d’Abruzzo;
(IV) per la realizzazione e la gestione di tutte le attività necessarie, correlate e connesse con l’organizzazione e lo svolgimento dell’Evento;
(V)  per eventuali comunicazioni di carattere tecnico/organizzativo;
(VI) per adempiere ad ogni prescrizione normativa, amministrativa e/o contrattuale vigente.

Modalità del trattamento: in relazione alle indicate finalità, il trattamento dei Suoi dati personali verrà effettuato mediante idonei strumenti cartacei e/o elettronici, con logiche strettamente correlate alle finalità di cui sopra e, comunque, in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati trattati.

Natura del conferimento: il conferimento dei Suoi dati personali è facoltativo; tuttavia, un Suo eventuale rifiuto ovvero il conferimento di informazioni inesatte e/o incomplete non consentirà alla Società di autorizzarLa all’accesso alla Pista denominata Circuito Internazionale d’Abruzzo e di farLa partecipare all’Evento e/o a tutte le attività ad esso comunque collegate e connesse.

Comunicazione e diffusione dei dati: all’interno della Società potranno venire a conoscenza dei Suoi dati personali i componenti il consiglio di amministrazione o altro organo amministrativo, i componenti il collegio sindacale, i revisori, il personale aziendale e, comunque, il Responsabile e gli incaricati del trattamento dei dati personali nell’esercizio delle loro funzioni.

Nel perseguimento delle finalità di cui sopra, i Suoi dati personali potranno essere comunicati a: società controllanti, controllate e/o partecipate; soggetti qualificati che forniscono alla Società prestazioni o servizi strumentali all’organizzazione e/o allo svolgimento dell’Evento; consulenti che assistono a vario titolo la Società; qualsiasi altro soggetto in virtù di un espresso obbligo di legge.

I Suoi dati personali non saranno diffusi e potranno essere trasferiti all’estero soltanto per le finalità sopra indicate, anche in Paesi extracomunitari ove la Società persegua i propri interessi, purché presso tali Paesi venga assicurato un adeguato livello di tutela dei dati personali.


Titolare e Responsabile del trattamento: D&G S.r.l., con sede legale in Ortona (Ch), Contrada Villa torre,2.

Responsabile del trattamento dei dati personali per conto della Società è Lupinetti Domenico, domiciliato per l’incarico ricoperto, presso la sede della D&G. I diritti e/o qualsiasi richiesta relativa ai dati personali trattati da D&G S.r.l. potrà pertanto essere rivolta al medesimo presso la sede legale della società.

CONSENSO


Preso atto dell’informativa che precede, i piloti o i semplici utilizzatori dei servizi del Circuito Internazionale d’Abruzzo acconsentono al trattamento dei dati personali per le finalità e con le modalità sopra indicate, ivi inclusa la comunicazione ai soggetti menzionati e/o il trasferimento all’estero, firmando gli appositi documenti che faranno riferimento alla presente informativa.

Copyright © 2017-2020 Circuito Internazionale d'Abruzzo.com/org/it - Tutti i diritti riservati - Vietato le riproduzioni anche parziali di testi e foto senza autorizzazioni.

Google+